sacco di biocornunghia

Biocornunghia

un concime con un titolo in azoto molto alto, tra i più elevati nella categoria dei concimi organici, ma soprattutto l’azoto contenuto viene rilasciato lentamente nel terreno.

Ricco di azoto a lento rilascio per fioriture colorate.

Biocornunghia è un fertilizzante di origine animale, derivante dalla macinazione di corna e zoccoli. Ha un titolo in azoto molto alto, tra i più elevati nella categoria dei concimi organici, ma soprattutto l’azoto contenuto viene rilasciato lentamente nel terreno.

biocornunghia-fiori sul prato

Il lento rilascio evita perdite per dilavamento e nutre le piante più a lungo rispetto ad un tradizionale concime chimico. Proprio per questa sua caratteristica il periodo migliore per usare Biocornunghia va dal tardo autunno all’inizio primavera.

FORMULAZIONE: scaglie.

COMPOSIZIONE: cornunghia naturale. Azoto organico 13%.

Periodi d'uso

Modalità d'utilizzo

1

Distribuire il prodotto in modo uniforme.

2

Annaffiare dopo l’applicazione.

Dosi Modo
Tappeti erbosi e aiuole fiorite
80 - 90 g/mq
fine autunno o inizio primavera
Piante ornamentali e da frutto
80 - 100 g/mq
autunno - inverno
Ortaggi
70 - 80 g/mq
prima della semina o del trapianto
Piante in vaso
30 - 40 g/vaso di diametro di 40cm
alla semina o al rinvaso

Le dosi indicate sono da ritenersi orientative in quanto possono variare a seconda delle condizioni ambientali e/o dello sviluppo delle piante.

Se vuoi approfondire

L’oidio delle zucchine: prevenzione e cura

L’oidio è una delle patologie vegetali più frequenti, e colpisce molte delle piante coltivate. Tra gli ortaggi risulta particolarmente insidioso su zucchine, zucche, meloni e cetrioli,

Siamo qui per te!

Hai un dubbio su quale prodotto scegliere per prenderti cura delle tue piante? Per qualsiasi informazione scrivici e lasciati guidare dai nostri esperti.