Cause e rimedi dell’ingiallimento fogliare

Foglie gialle: squilibrio nella crescita delle piante

Uno dei sintomi più evidenti di qualche squilibrio nella crescita delle piante è l’ingiallimento fogliare. Questo può riguardare ortaggi, specie ornamentali di vario genere e sicuramente anche le piante da frutto.

La soluzione ideale per combattere l’ingiallimento fogliare è Drin, concime a base di ferro chelato con rapido effetto rinverdente.

Quali sono le cause delle foglie gialle?

Le cause dell’ingiallimento fogliare possono essere diverse, tra queste te ne segnaliamo due tra le più frequenti.

Carenze di azoto

Le carenze di azoto sono sicuramente una delle cause più frequenti dell’ingiallimento fogliare.

L’azoto è infatti uno dei principali elementi della nutrizione per tutte le specie vegetali. Deve essere somministrato tramite concimazione perché le riserve del suolo non sono quasi mai sufficienti.

Per riconoscere la carenza di azoto è necessario osservare la pianta nel suo insieme. In questo caso dovrebbe manifestare una crescita ridotta, e, se si tratta di una coltura da frutto, avere una bassa produzione.

Clorosi ferrica e pH

Ci sono casi in cui l’ingiallimento fogliare è dovuto ad un pH del suolo non abbastanza basso per determinate specie definite acidofile perché necessitano di un pH acido.

La causa degli ingiallimenti fogliari è in questo caso una clorosi ferrica. Si tratta della difficoltà, da parte delle piante, nell’assorbire il ferro a pH vicini alla neutralità o addirittura alcalini.

La clorosi si manifesta con scolorimenti delle lamine fogliari, a partire dalle foglie più apicali e giovani, per poi estendersi a quelle più vecchie, mentre le nervature in genere restano verdi.

Drin: effetto rinverdente per tutte le piante

Il concime Drin agisce efficacemente su tutte le piante:

  • ornamentali;
  • da frutto e orticole;
  • sia coltivate in piena terra sia coltivate in vaso.

Lo si può impiegare sia in via preventiva sia curativa durante quasi tutto l’anno, evitando i periodi più freddi, solitamente di dicembre e gennaio.

Il formato del prodotto è in microgranuli e lo si trova in confezioni da 200 g, 800 g e in bustine da 10 grammi, da sciogliere in 10 litri di acqua per trattamenti da realizzare per via radicale o in 15 litri di acqua per irrorazioni fogliari.

Prodotti suggeriti

Drin

La soluzione ideale per far fronte alla carenza di ferro, elemento nutritivo indispensabile per il processo di fotosintesi clorofilliana.

Continua a leggere...